domenica 7 maggio 2017

SPERLONGA RIVIERA DI ULISSE


Sperlonga irrompe in mare come ultimo terminale degli Aurunci, a dominare la mitica e mitologica riviera di Ulisse.
Paesino arroccato che trabocca di vicoli e casette in calce bianca.


Un prolungamento di Ponza sulla terraferma e raro esempio, nel Lazio, di architettura urbana legata alle ripetute invasioni turche e saracene, ma che forgia arte e design con gli stretti passaggi e le ripide scale a creare disagio agli invasori, 


un labirinto di delicate tinte pastello dove il bianco impazza, e dove nasconderci e perderci anche noi, lasciando la fiumana di visitatori che non schioda dal percorso principale, invade bar e negozietti di souvenirs, e di rado imbocca un vicolo deserto, 
un'oasi di silenzio, una piazzetta dove anche il sole alto fatica a penetrare, 
vicoli e pertugi divenuti col tempo marchio di fabbrica e stile inconfondibile.




Un dedalo di viuzze tra architravi e pareti arrotondate, ad aprirsi all'improvviso come squarci sul quel mare turchese che all'epoca non riservava sogni,
 ma soprattutto pericoli.






32 commenti:

  1. In passato, durante le gite con i miei genitori, adoravo quei piccoli borghi con stretti passaggi, scale ripide (soprattutto per un bimbo) e architrave. Certo che le tue foto ci descrivono una calma quasi irreale, in contrasto con la fiumana di visitatori descritta nel testo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. purtroppo tanta gente si ammucchia e gira quasi cieca.. e mi dispiace.. perché c'è molto da apprezzare, tanta bellezza da stordire a volte..

      Elimina
  2. Un litorale tutto da ammirare e tra l'altro Sperlonga è tra i borghi più belli d'Italia.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si.. preferire la litoranea alle vie interne garantisce una costa tutta da ammirare..

      Elimina
  3. Che meraviglia questi centri storici che sanno di antico e pulito. Poi il mare, fuori stagione, ha un fascino dirompente.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una vera bomboniera - come tanti la definiscono - immune (quasi) da uno sviluppo urbanistico spesso scellerato..

      Elimina
  4. Ha ragione moz. In giornate come questa deve essere molto bella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..un mare ancora tutto da gustare..e a temperature accettabili.. ;)

      Elimina
  5. Se ancora ci sono tutti questi vicoli inesplorati allora la sua bellezza, quella vera di pietra e sole, non della plastica dei souvenir, è -grazie a dio- ancora intatta. Non la conoscevo ma sembra davvero meritare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se riesci.. vienila a visitare.. "di persona personalmente" (alla Montalbano) impressiona ancor di più..

      Elimina
  6. Che meraviglia!
    Fonte di poesia, anzi...praticamente poesia esso stesso.
    Ciao Franco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazio Pino.. e hai ragione.. ispiratrice!

      Elimina
  7. Sperlonga è uno dei miei posti preferiti... ci ho lasciato il cuore e tu l'hai descritta egregiamente :) Bellissime anche le foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..e spero tu conosca Ponza.. un'isola ancora sconosciuta (e da un lato per fortuna..) a troppa gente!

      Elimina
  8. il modo in cui racconti i posti che visiti con anche l'ausilio di bellissime foto, è poesia.

    PS: grazie di cuore per il commento che hai lasciato da Vincenzo sulla sua poesia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te... sempre un piacere leggerti!

      Elimina
  9. Devo esplorare il basso Lazio, decisamente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. certo Pescara tutto un altro mondo!... (e comunque là bastano gli arrosticini a renderla top..del resto.. mica si può avere tutto!!.. ahahah..) un bacio grande!!!

      Elimina
  10. Per tanti anni ho frequentato Terracina e pure non ho mai pensato di allungarmi fino a Sperlonga. Non la facevo così bella, a livello di borgo proprio. Devo rimediare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...anche Terracina ha un centro storico niente male... ma niente a che vedere con la poesia sperlonghese (sperlonghiana? sperlongosa? sperlongacchia.. insomma ..quella..) ;)

      Elimina
  11. Che posti belli che visiti e che ci fai conoscere. Bravo! Un abbraccio forte forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..tu ...farfallina ..ne giri tanti... ;)

      Elimina
    2. Ma belli come questi ... non ancora ;-)

      Elimina
  12. Un posto magnifico ed è proprio così, come tu l'hai descritta: "Un prolungamento di Ponza sulla terraferma". Ci sono stato la scorsa estate e, pensa: di ritorno proprio da Ponza. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amo Ponza.. "rintracciarla" mi fa solo bene...

      Elimina
  13. Ci sono stato tanti tanti tanti anni fa... ma me la ricordo bene, posto bellissimo, raccontato poi ottimamente dal tuo post e dalle foto a corredo :)

    p.s: daje milannnnn :DDDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. infatti.. mejo che me do al turismo... ahahah

      Elimina
  14. Adoro vedere questi borghi, le strade strette che s'inerpicano su gradinate piene di curve e mura. Luogo bellissimo. Da visitare.
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una chicca ancora semi intatta.. speriamo duri e resista.. anche se i saraceni di una volta erano forse meno selvaggi e bastardi dei palazzinari e governanti di oggi...

      Elimina
  15. Sperlonga ha fascino e atmosfera,ma solo fuori stagione. Non commettere l'errore di andarci in piena estate perché tutta la poesia scompare . Viuzze impercorribili e incroci di turisti sudati. A settembre o anche nelle belle giornate di ottobre è il massimo

    RispondiElimina

Sottolineature