giovedì 25 maggio 2017

CAMBIO DI STAGIONE


Devo fare cambio di stagione.

Dentro me.

Rovisto tra i sensi, cerco sorrisi dismessi,
alla finestra nubi affamate,
all'interno gorgoglii
percettibilmente fastidiosi,
polvere e penombra.

Scosto delicato le architetture del caos.
Come un mite vagare
senza reale voglia di mettere a posto
ne' voglia di riesumare.

Cambia la stagione, fuori,
e dentro paura di donarsi.

Ora la tiro fuori,
magari quest'anno
- un paio di volte -

riesco pure ad indossarla.


33 commenti:

  1. Io qualche cambiamento in atto ce l'ho, ma poca roba
    Quando sarà ora di decluttering nulla mi fermerà :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea decluttering presuppone che c'è qualcosa di bello da mettere dentro e bisogna buttare il vecchio per questione di spazio.

      Elimina
    2. Obsoleto vi faceva proprio schifo eh? ;)

      Elimina
    3. Una parola inglese è sempre collegata a una particolare attività e se la traduci in italiano perde il suo valore intrinseco.

      Elimina
  2. Le architetture del caos, bel castello, ma è stato progettato così.
    Magari al cambio di stagione donare tutto, e non lasciare come ingombro, neanche ciò che si indossa raramente?
    In fin dei conti indossiamo sempre le stesse cose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un caos progettato è un ossimoro.

      Ciao Gingi.

      Elimina
    2. ..e certe altre rimangono per sempre nell'oblio...

      Elimina
    3. Gus è il castello ad avere un bel progetto... prova a cercare i calzini dentro però... ;)

      Elimina
    4. Ma cosa sono le architetture del caos?
      Ora nascondo il profilo anche io.

      Elimina
  3. Solo dal caos potrà nascere l'ordine. E' normale la ricerca di un donarsi interiore, è normale che ci sia un po' di paura a farlo. Che poi il donarsi ha sì un punto di partenza ma non è mai definito quello di arrivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Doni davvero quando non esiste un ritorno.

      Elimina
  4. Davvero bravo! Profonda, originale e molto personale a mio avviso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Personale si, lo ammetto ma, chissà.. stimolante per darsi un'occhiata dentro...

      Elimina
  5. Il cambio di stagione dentro di noi...

    dobbiamo buttare via ciò che ci ha "appesantito" idealmente (come i vestiti pesanti dell'inverno) ed essere più leggeri...

    o metterci nell'ottica che stanno per arrivare i momenti di grande caldo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà uguale e contrario al ritorno del freddo.. e rimetteremo a posto cose mai indossate, pentendoci di non averne tirate fuori altre. Sempre in quel casino di armadio interiore...

      Elimina
  6. Mi sfugge una cosa: dove sta scritto che "devo"? Faccio il cambio di stagione se me la sento, se ne ho voglia. E qui mi pare che di voglia non ce ne sia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..sai quelle cose imposte dalle convenzioni, dalla routine, dall'abitudine mentale?...ecco.. ma più che la voglia, è la forza a latitare...

      Elimina
    2. Pier, meno male che tu hai l'armadio interiore scasinato.

      Elimina
  7. io sono uguale ogni stagione

    oggi però mi sono accorto di non avere più slip e boxer da running, e sono andato al decathlon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure slip da running?!.. allora stai avanti.. io neanche quando maratonavo ero così tecnico.. ;)

      Elimina
  8. Non me ne accorgo neppure a volte Franco mio, la indosso o sono ancora in tenuta invernale..sai che non lo so? Fammi un po' sapere tu così mi dò una regolata..
    Abbraccio speciale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu viaggi col cuore allo scoperto tutto l'anno Nellina.. e non cambiare (stagione) mai!..

      Elimina
  9. Risposte
    1. Ma no. E' una metafora semplice. L'accostamento tra l'armadio reale da mettere a posto per il cambio stagionale, e quello della vita pieno zeppo di cianfrusaglie che non può più togliere perché lo rappresentano.
      E' una situazione comune, anche se qualcuno lo nega e un altro se ne infischia. Giulia, ora vengo a vedere il tuo blog.
      Ciao.

      Elimina
    2. Meno male che c'ho Gus... anche se stavolta non era difficile.. ;)

      Elimina
  10. Io l'ho fatto da almeno un paio di mesi :D in tutti i sensi.

    RispondiElimina
  11. Anche io sto cercando di fare il cambio stagione. Ci sto arrivando meno poeticamente di te, ma conta la volontà, no? :)
    Comunque è molto bella davvero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola.. conta rendersi conto, anche se poi resta tutto fermo.. almeno non negarsi l'evidenza... ;)

      Elimina
  12. Risposte
    1. Grazie!!.. buon weekend di voucher reintrodotti.. :(

      Elimina
  13. Certe volte le cose nel caos si mettono a posto da sole quando (si) cambia stagione.

    RispondiElimina
  14. L'ultimo radicale cambio stagione l'ho fatto più di cinque anni fa :D

    RispondiElimina

Sottolineature